Le aziende Made in Italy e i mercati internazionali: i punti di forza per la fase post Covid-19

In questo 2020 caratterizzato dall’impatto dell’emergenza Covid-19 sulla vita e sull’economia mondiale, le aziende stanno riflettendo sulle strategie migliori per la ripartenza. Nel nostro lavoro in CL Events ci confrontiamo con molte aziende attive in vari settori del Made in Italy. Ovunque notiamo una grande determinazione ad analizzare il proprio business e i mercati internazionali di riferimento per trovare i punti di forza da mettere in gioco nelle strategie per la fase di ripartenza.

In questo articolo offriamo una breve riflessione sugli elementi che definiscono un prodotto e un’azienda Made in Italy, sperando che possa essere utile a tutte quelle imprese che, in settori industriali molto diversi, rappresentano nel mondo quel mix unico di caratteristiche che rende i prodotti italiani apprezzati in tutto il mondo.

Cos’è il Made in Italy? 

L’etichetta “Made in Italy” è una denominazione diffusa in tutto il mondo per definire alcuni tratti tipici dell’italianità di un prodotto: qualità manifatturiera, cura dei dettagli, eleganza e fantasia del design, qualità delle materie prime e ottima durata, capacità di innovare il proprio settore.  

Il Made in Italy si riferisce principalmente a prodotti che appartengono ai settori moda, agroalimentare, arredamento e automotive, nelle loro varie specializzazioni: gioielli, pelletteria, tessuti, alta moda, arredo e complementi d’arredo, illuminotecnica, articoli da regalo e lifestyle, design del veicolo, etc.

Per dare un’idea della forza dell’indicazione di provenienza “Made in Italy”, che è diventato un vero e proprio brand, ci bastano un paio di dati:

  • la rivista Forbes nel 2017 ha pubblicato uno studio di mercato che posiziona il Made in Italy al 7° posto in termini di reputazione tra i consumatori di tutto il mondo
  • la società di consulenza manageriale KPMG gli attribuisce il 3° posto tra i marchi più noti al mondo, dopo Coca Cola e Visa

Esiste una strategia vincente per le aziende italiane all’estero?

Queste informazioni ci danno l’idea del potenziale immenso che i prodotti italiani hanno verso i consumatori di tutto il mondo, e quindi l’importanza cruciale dell’export, senza sottovalutare i mercati di arrivo cosiddetti minori o emergenti.

In questo 2020 così difficile a livello globale per il commercio, gli scambi, gli eventi e le fiere internazionali, la consapevolezza e l’orgoglio di realizzare un prodotto apprezzato nel mondo può aiutare le aziende del Made in Italy a ripartire. Il fulcro è concentrarsi su quelle caratteristiche delle aziende italiane che hanno contribuito a creare la loro reputazione nel mondo, la desiderabilità dei loro prodotti.

L’espressione Made in Italy, infatti, ha un valore intrinseco che esprime la creatività, la capacità di inventare nuove soluzioni e di innovare con gusto contemporaneo senza snaturare la tradizione, l’affidabilità, la flessibilità e la velocità di risposta alle esigenze del cliente. Questo fa una grande differenza, soprattutto da parte degli acquirenti stranieri.

E questa differenza va valorizzata e sottolineata in primis da chi la fa.

Nelle strategie per la fase di #restart, sarà fondamentale continuare a raccontare la cura e il valore del proprio lavoro sui vari canali online e offline, e accompagnare a questo storytelling un’esperienza diretta del prodotto, appena sarà possibile.

Partecipare alle fiere di settore e far conoscere e toccare con mano il proprio know-how è un punto fondamentale per l’export. Il contatto diretto e la creazione di relazioni personali da sempre hanno costituito la base per lo sviluppo del business internazionale e lo saranno sicuramente ancora di più in futuro.

Il 2020 ha costituito una pausa obbligata nei contatti diretti con i partner esteri a cui si era abituati: da parte loro ci sarà grande attesa per il momento in cui sarà di nuovo possibile incontrare le aziende, vedere e toccare i prodotti. Pianificare questo incontro e renderlo memorabile è il miglior contesto promozionale che si può creare per dare valore all’investimento sostenuto in questo periodo per innovare la propria offerta, in pieno stile Made in Italy.

CL Events è ambasciatore del Made in Italy nelle principali fiere internazionali dei settori arredamento per interni ed esterni, illuminotecnica, articoli regalo e lifestyle. Il nostro team potrà aiutarti a individuare le manifestazioni importanti in cui esporre, in base ai tuoi obiettivi e mercati di riferimento, e le informazioni qualitative e numeriche necessarie per fare le valutazioni.

Contattaci per informazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 × tre =

Torna su